61–70 di 86 risultati

Ordina per:
  • Houston abbiamo un problema (formato ePub) di: Alberto Fabris 1,00 IVA inclusa

    “Sul desktop del mio computer ho salvato la bozza di questo libro sotto il titolo “Notte buia e tempestosa”, nel classico clichè del noir di serie b. Avevo paura che passando in redazione Alberto potesse trovare un file a suo nome, scoprendo quello che stavamo combinando.
    Non che “il Fabris” sia curioso o invadente, anzi il contrario, ma era meglio non correre alcun rischio, altrimenti il libro non avrebbe mai visto la luce.
    Quindi, questo volume, come avrete già capito, è stato realizzato alle spalle dell’autore che probabilmente non ci avrebbe mai concesso il permesso di pubblicarlo. Così facendo non abbiamo voluto dargli la possibilità di dirci di no, non glielo abbiamo chiesto e quindi non siamo in difetto. Mi assumo per intero la responsabilità civile, penale e quanto altro possa venire in mente ad Alberto per la pubblicazione di questo manoscritto contenente ogni pezzo scritto sul Corriere Vicentino nelle pagine delle opinioni e nell’in- serto di Cabaret Voltaire.
    Ci fa piacere iniziare questa collana di libri partendo proprio dalla penna di Alberto, ma forse ci fa ancora più piacere pensare alla sua faccia quando prenderà per la prima volta il libro in mano. Diciamo che le due cose sono equamente divise al cinquanta per cento.”

    dal prologo di Stefano Cotrozzi che ha curato l’edizione
     
    “Houston abbiamo un problema” di Alberto Fabris
    2010
    130 pagine

     

    *Per altre modalità di pagamento contattare ordini@bericaeditrice.it

  • Houston abbiamo un problema (formato Kindle) di: Alberto Fabris 1,00 IVA inclusa

    “Sul desktop del mio computer ho salvato la bozza di questo libro sotto il titolo “Notte buia e tempestosa”, nel classico clichè del noir di serie b. Avevo paura che passando in redazione Alberto potesse trovare un file a suo nome, scoprendo quello che stavamo combinando.
    Non che “il Fabris” sia curioso o invadente, anzi il contrario, ma era meglio non correre alcun rischio, altrimenti il libro non avrebbe mai visto la luce.
    Quindi, questo volume, come avrete già capito, è stato realizzato alle spalle dell’autore che probabilmente non ci avrebbe mai concesso il permesso di pubblicarlo. Così facendo non abbiamo voluto dargli la possibilità di dirci di no, non glielo abbiamo chiesto e quindi non siamo in difetto. Mi assumo per intero la responsabilità civile, penale e quanto altro possa venire in mente ad Alberto per la pubblicazione di questo manoscritto contenente ogni pezzo scritto sul Corriere Vicentino nelle pagine delle opinioni e nell’in- serto di Cabaret Voltaire.
    Ci fa piacere iniziare questa collana di libri partendo proprio dalla penna di Alberto, ma forse ci fa ancora più piacere pensare alla sua faccia quando prenderà per la prima volta il libro in mano. Diciamo che le due cose sono equamente divise al cinquanta per cento.”

    dal prologo di Stefano Cotrozzi che ha curato l’edizione
     
    “Houston abbiamo un problema” di Alberto Fabris
    2010
    130 pagine

     

    *Per altre modalità di pagamento contattare ordini@bericaeditrice.it

  • Il centuplo quaggiù di: 14,00 IVA inclusa

    “Dedicato a tutte quelle coppie che vogliono intraprendere la strada dell’adozione e hanno bisogno di risposte non solo tecniche, ma anche emotive. Dedicato a quelle famiglie che hanno sperimentato l’adozione e si ritrovano a rivivere il viaggio della speranza, le paure, le incertezze, la felicità e la gioia di essere genitori”.

    È dedicato soprattutto a queste persone qui, indicate nell’introduzione firmata dai fondatori di Ai.Bi. Marco Griffini e Irene Bertuzzi, ma anche a molti altri, il libro scritto a due mani da Laura Debolini e Filippo Fiani, sposi con un desiderio che li ha sempre accompagnati, fin dai tempi del fidanzamento: accogliere la vita, aprire la propria casa e la propria famiglia a chi ne ha più bisogno.

    “Il centuplo quaggiù. Adozioni internazionali e tanta Provvidenza” è un alternarsi esilarante di vicende legate all’avventura tutt’altro che semplice o scontata che i due autori hanno vissuto per adottare i loro bambini: Maria Pilar e Samuèl, entrambi peruviani.

    Laura e Filippo, già abituati a raccontare in presa diretta i loro viaggi e le peripezie nei labirinti burocratici e non delle adozioni internazionali tramite la loro attività di blogger, hanno confezionato un libro capace al tempo stesso di coinvolgere il lettore e informarlo in maniera divertente su un tema complesso, di cui si sente spesso parlare in maniera superficiale e senza cognizione di causa.

    Scene di vita quotidiana, magari viste da entrambi i punti di vista, quello del marito e quello della moglie, si alternano a riflessioni di natura più teorica e “tecnica”. Il tutto raccontato con una lingua schietta e colorita, e condito da tanta fede nella Provvidenza ripagata in maniera esorbitante da una sorpresa finale…
    Stampato su carta certificata FSC

    Tempi di spedizione: 5-10 giorni lavorativi

    Costo di spedizione: euro 3,90 (max 4 copie)*

    *Per ordini superiori alle 4 copie o per altre modalità di pagamento contattare ordini@bericaeditrice.it
  • Il centuplo quaggiù (ePub) di: 7,00 IVA inclusa

    “Dedicato a tutte quelle coppie che vogliono intraprendere la strada dell’adozione e hanno bisogno di risposte non solo tecniche, ma anche emotive. Dedicato a quelle famiglie che hanno sperimentato l’adozione e si ritrovano a rivivere il viaggio della speranza, le paure, le incertezze, la felicità e la gioia di essere genitori”.

    È dedicato soprattutto a queste persone qui, indicate nell’introduzione firmata dai fondatori di Ai.Bi. Marco Griffini e Irene Bertuzzi, ma anche a molti altri, il libro scritto a due mani da Laura Debolini e Filippo Fiani, sposi con un desiderio che li ha sempre accompagnati, fin dai tempi del fidanzamento: accogliere la vita, aprire la propria casa e la propria famiglia a chi ne ha più bisogno.

    “Il centuplo quaggiù. Adozioni internazionali e tanta Provvidenza” è un alternarsi esilarante di vicende legate all’avventura tutt’altro che semplice o scontata che i due autori hanno vissuto per adottare i loro bambini: Maria Pilar e Samuèl, entrambi peruviani.

    Laura e Filippo, già abituati a raccontare in presa diretta i loro viaggi e le peripezie nei labirinti burocratici e non delle adozioni internazionali tramite la loro attività di blogger, hanno confezionato un libro capace al tempo stesso di coinvolgere il lettore e informarlo in maniera divertente su un tema complesso, di cui si sente spesso parlare in maniera superficiale e senza cognizione di causa.

    Scene di vita quotidiana, magari viste da entrambi i punti di vista, quello del marito e quello della moglie, si alternano a riflessioni di natura più teorica e “tecnica”. Il tutto raccontato con una lingua schietta e colorita, e condito da tanta fede nella Provvidenza ripagata in maniera esorbitante da una sorpresa finale…

  • Il centuplo quaggiù (Kindle) di: 7,00 IVA inclusa

    “Dedicato a tutte quelle coppie che vogliono intraprendere la strada dell’adozione e hanno bisogno di risposte non solo tecniche, ma anche emotive. Dedicato a quelle famiglie che hanno sperimentato l’adozione e si ritrovano a rivivere il viaggio della speranza, le paure, le incertezze, la felicità e la gioia di essere genitori”.

    È dedicato soprattutto a queste persone qui, indicate nell’introduzione firmata dai fondatori di Ai.Bi. Marco Griffini e Irene Bertuzzi, ma anche a molti altri, il libro scritto a due mani da Laura Debolini e Filippo Fiani, sposi con un desiderio che li ha sempre accompagnati, fin dai tempi del fidanzamento: accogliere la vita, aprire la propria casa e la propria famiglia a chi ne ha più bisogno.

    “Il centuplo quaggiù. Adozioni internazionali e tanta Provvidenza” è un alternarsi esilarante di vicende legate all’avventura tutt’altro che semplice o scontata che i due autori hanno vissuto per adottare i loro bambini: Maria Pilar e Samuèl, entrambi peruviani.

    Laura e Filippo, già abituati a raccontare in presa diretta i loro viaggi e le peripezie nei labirinti burocratici e non delle adozioni internazionali tramite la loro attività di blogger, hanno confezionato un libro capace al tempo stesso di coinvolgere il lettore e informarlo in maniera divertente su un tema complesso, di cui si sente spesso parlare in maniera superficiale e senza cognizione di causa.

    Scene di vita quotidiana, magari viste da entrambi i punti di vista, quello del marito e quello della moglie, si alternano a riflessioni di natura più teorica e “tecnica”. Il tutto raccontato con una lingua schietta e colorita, e condito da tanta fede nella Provvidenza ripagata in maniera esorbitante da una sorpresa finale…

  • Laurus, lo Stradivari dei bassi. Andrea Fogarollo di: 12,00 IVA inclusa

    Trentacinque anni di attività, di ricerca, di passione, di continui miglioramenti. Questo libro ripercorre la storia della liuteria Laurus, nata a Schio nel settembre del 1982, attraverso tutti i piú importanti modelli prodotti e gli artisti piú famosi che li hanno utilizzati. La scelta maniacale dei legni, le soluzioni tecniche innovative, la creatività di un liutaio d’eccezione come Pierluigi Cazzola, iscrivono questa storia a pieno titolo nel solco della grande tradizione liutaria italiana. I bassi elettrici prodotti dalla Laurus sono oggi conosciuti in tutto il mondo e costituiscono un vero e proprio fiore all’occhiello per l’intero settore italiano della produzione artigianale di strumenti musicali. Una carrellata lunga trentacinque anni, attraverso immagini inedite, schede tecniche e la preziosa testimonianza di alcuni protagonisti. Un’eccellenza tutta italiana che merita di essere conosciuta.
    “Del Laurus mi colpirono subito la qualità del suono, con le sue tante equalizzazioni possibili, l’ergonomicità dello strumento e la scorrevolezza della tastiera. Insomma, ne acquistai due, fretless e fretted, che ho utilizzato per molti anni e in diversi lavori discografici”.
    Ares Tavolazzi

    “Laurus è uno strumento vero, che affonda le proprie radici nel passato della grande liuteria italiana, ma al contempo assolutamente rivolto al futuro in quanto pratico, ergonomico e leggero… La prima volta che lo sfiori è come se l’avessi sempre suonato”.
    Stefano De Donato

    Andrea Fogarollo vive presso Varese. Si occupa prevalentemente di storia contemporanea e di musica. Ha pubblicato Storie di confine e di contrabbando (con Sergio Scipioni, Milano, Edizioni dEste, 2014), Alan storia di un sogno (Milano, Edizioni dEste, 2014), Solo posti in piedi (con Alessandro Fogarollo, Città di Castello, Edizioni Nuova Prhomos, 2017).

     

    Tempi di spedizione: 5-10 giorni lavorativi

    Costo di spedizione: euro 3,90 (max 4 copie)*

    *Per ordini superiori alle 4 copie o per altre modalità di pagamento contattare ordini@bericaeditrice.it

     

  • Laurus, lo Stradivari dei bassi. Andrea Fogarollo (ePub) di: 7,00 IVA inclusa

    Trentacinque anni di attività, di ricerca, di passione, di continui miglioramenti. Questo libro ripercorre la storia della liuteria Laurus, nata a Schio nel settembre del 1982, attraverso tutti i piú importanti modelli prodotti e gli artisti piú famosi che li hanno utilizzati. La scelta maniacale dei legni, le soluzioni tecniche innovative, la creatività di un liutaio d’eccezione come Pierluigi Cazzola, iscrivono questa storia a pieno titolo nel solco della grande tradizione liutaria italiana. I bassi elettrici prodotti dalla Laurus sono oggi conosciuti in tutto il mondo e costituiscono un vero e proprio fiore all’occhiello per l’intero settore italiano della produzione artigianale di strumenti musicali. Una carrellata lunga trentacinque anni, attraverso immagini inedite, schede tecniche e la preziosa testimonianza di alcuni protagonisti. Un’eccellenza tutta italiana che merita di essere conosciuta.
    “Del Laurus mi colpirono subito la qualità del suono, con le sue tante equalizzazioni possibili, l’ergonomicità dello strumento e la scorrevolezza della tastiera. Insomma, ne acquistai due, fretless e fretted, che ho utilizzato per molti anni e in diversi lavori discografici”.
    Ares Tavolazzi

    “Laurus è uno strumento vero, che affonda le proprie radici nel passato della grande liuteria italiana, ma al contempo assolutamente rivolto al futuro in quanto pratico, ergonomico e leggero… La prima volta che lo sfiori è come se l’avessi sempre suonato”.
    Stefano De Donato

    Andrea Fogarollo vive presso Varese. Si occupa prevalentemente di storia contemporanea e di musica. Ha pubblicato Storie di confine e di contrabbando (con Sergio Scipioni, Milano, Edizioni dEste, 2014), Alan storia di un sogno (Milano, Edizioni dEste, 2014), Solo posti in piedi (con Alessandro Fogarollo, Città di Castello, Edizioni Nuova Prhomos, 2017).

     

  • Laurus, lo Stradivari dei bassi. Andrea Fogarollo (Kindle) di: 7,00 IVA inclusa

    Trentacinque anni di attività, di ricerca, di passione, di continui miglioramenti. Questo libro ripercorre la storia della liuteria Laurus, nata a Schio nel settembre del 1982, attraverso tutti i piú importanti modelli prodotti e gli artisti piú famosi che li hanno utilizzati. La scelta maniacale dei legni, le soluzioni tecniche innovative, la creatività di un liutaio d’eccezione come Pierluigi Cazzola, iscrivono questa storia a pieno titolo nel solco della grande tradizione liutaria italiana. I bassi elettrici prodotti dalla Laurus sono oggi conosciuti in tutto il mondo e costituiscono un vero e proprio fiore all’occhiello per l’intero settore italiano della produzione artigianale di strumenti musicali. Una carrellata lunga trentacinque anni, attraverso immagini inedite, schede tecniche e la preziosa testimonianza di alcuni protagonisti. Un’eccellenza tutta italiana che merita di essere conosciuta.
    “Del Laurus mi colpirono subito la qualità del suono, con le sue tante equalizzazioni possibili, l’ergonomicità dello strumento e la scorrevolezza della tastiera. Insomma, ne acquistai due, fretless e fretted, che ho utilizzato per molti anni e in diversi lavori discografici”.
    Ares Tavolazzi

    “Laurus è uno strumento vero, che affonda le proprie radici nel passato della grande liuteria italiana, ma al contempo assolutamente rivolto al futuro in quanto pratico, ergonomico e leggero… La prima volta che lo sfiori è come se l’avessi sempre suonato”.
    Stefano De Donato

    Andrea Fogarollo vive presso Varese. Si occupa prevalentemente di storia contemporanea e di musica. Ha pubblicato Storie di confine e di contrabbando (con Sergio Scipioni, Milano, Edizioni dEste, 2014), Alan storia di un sogno (Milano, Edizioni dEste, 2014), Solo posti in piedi (con Alessandro Fogarollo, Città di Castello, Edizioni Nuova Prhomos, 2017).

     

  • Ma cosa mi sono messa in testa di: 12,00 IVA inclusa

    L’autrice, Arianna Lorenzetto, racconta un’esperienza autobiografica: quella di essersi trovata per necessità ad indossare una parrucca e a gestire la comunicazione con gli altri attraverso questo elemento estraneo.

    Di qui le storie narrate nel libro: l’incontro con il panettiere, il politico, il venditore, la bambina, la cameriera…

    Con una parrucca in testa le relazioni assumono delle pieghe talvolta inaspettate e permettono di scrutare l’interlocutore quasi dal di fuori.

    I racconti traggono spunto da storie realmente accadute e ci conducono in un mondo fatto di ironia e di autoironia, indispensabili per guardare avanti nonostante tutto.

    “Sono storie – spiega l’autrice – nelle quali la sofferenza si accompagna al sorriso, un sorriso utile a ciascuno di noi e non solo a chi si trova nelle situazioni descritte”.

    Il libro è stato realizzato con il contributo del Comune di Arzignano e del Comitato Andos Ovest Vicentino Onlus a cui andrà il ricavato della vendita delle copie.

     
    Di Arianna Lorenzetto

    112 pagine

    Tempi di spedizione: 5-10 giorni lavorativi

    Costo di spedizione: euro 3,90 (max 4 copie)*

    *Per ordini superiori alle 4 copie o per altre modalità di pagamento contattare ordini@bericaeditrice.it

     

  • Ma cosa mi sono messa in testa (formato epub) di: 6,00 IVA inclusa

    L’autrice, Arianna Lorenzetto, racconta un’esperienza autobiografica: quella di essersi trovata per necessità ad indossare una parrucca e a gestire la comunicazione con gli altri attraverso questo elemento estraneo.

    Di qui le storie narrate nel libro: l’incontro con il panettiere, il politico, il venditore, la bambina, la cameriera…

    Con una parrucca in testa le relazioni assumono delle pieghe talvolta inaspettate e permettono di scrutare l’interlocutore quasi dal di fuori.

    I racconti traggono spunto da storie realmente accadute e ci conducono in un mondo fatto di ironia e di autoironia, indispensabili per guardare avanti nonostante tutto.

    “Sono storie – spiega l’autrice – nelle quali la sofferenza si accompagna al sorriso, un sorriso utile a ciascuno di noi e non solo a chi si trova nelle situazioni descritte”.

    Il libro è stato realizzato con il contributo del Comune di Arzignano e del Comitato Andos Ovest Vicentino Onlus a cui andrà il ricavato della vendita delle copie.
     
    Di Arianna Lorenzetto

    *Per ordini superiori alle 4 copie o per altre modalità di pagamento contattare ordini@bericaeditrice.it